Venerdì 3 dicembre - a poche settimane dalle festività natalizie - EUROPOL ( l'agenzia europea di contrasto al crimine) è tornata  a lanciare l'allerta terrorismo islamico, mettendo in guardia su possibili attacchi dell'ISIS in Europa, secondo strategie già sperimentate in Siria e Iraq (anche con autobomba) .

Le stime di alcuni servizi di intelligence - riportate nell'ultima relazione del Centro antiterrorismo di EUROPOL (ECTC), pubblicata  questa settimana - indicano che sono già «diverse dozzine» i terroristi dell'ISIS pronti ad agire, nei Paesi dell'Unione. 

Inoltre si  stima è che siano circa cinquemila i combattenti  (Foreing fighters) partiti dal Vecchio Continente, e che almeno in parte potrebbero rientrare in Europa. 

Gli obiettivi preferiti: i cosiddetti `soft target´, luoghi affollati dove mietere il maggior numero di vittime, come è avvenuto a partire dall’attacco al Teatro Bataclan (Parigi, novembre 2015) o sul lungomare di Nizza (14 uglio 20...

Please reload

Altre  Sezioni
Tags
Please reload

Segui "Justout"
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon

Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers!

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com