"Noi siamo stati, siamo e saremo lo Stato". Discorso di Matteo Renzi (IV) con molti riferimenti al 2016, mentre è in arrivo una tempesta atlantica.

December 8, 2016

Il tacchino, naturalmente, è il Senato della Repubblica. Con la vittoria del No al referendum ha salvato penne, carne e grasso. Il paradosso è che il tacchino rischia di trasformarsi in cappone. Il tempo per un esame "normale" (sia pure in seconda lettura) della legge di stabilità ci sarebbe stato tutto. Tutto il tempo per un esame vero del testo e per il suo ritorno eventualmente alla Camera per l'okay definitivo.

Invece, se verrà votata oggi la fiducia al governo, il Senato sarà l'unico organo costituzionale a subire la furia iconoclasta del premier Matteo Renzi, dopo la sconfitta. Questo è tanto più vero dopo il forte stop del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla provocazione di andare a elezioni immediate, senza nemmeno attendere la decisione della Consulta sulla legge elettorale.

Il capo dello Stato ha imposto - giustamente - il rispetto delle regole di una vita istituzionale ordinata. Prima ancora della Consulta questo vale per il Parlamento dove si esercita la sovr...

Please reload

Altre  Sezioni
Tags
Please reload

Segui "Justout"
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon

Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers!

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com