January 17, 2017

Abdulkadir Masharipov, l'uomo accusato della strage della notte di Capodanno a Istanbul (39 morti) questa notte ha confessato e le sue impronte digitali combaciano con quelle del terrorista che ha scaricato il kalashnikov contro chi stava festeggiando l’arrivo dell’anno nuovo dentro la discoteca Reina. Lo ha detto oggi il governatore di Istanbul, Vasip Sahin a poche ore dall'arresto del terrorista, avvenuto ieri sera in un appartamento del quartiere periferico Esenyurt, nella metropoli turca, al termine di una caccia all’uomo durata due settimane che ha impegnato nelle indagini 2000 poliziotti a Istanbul e nelle province di Konya, Hatay e Smirne.

Un dettaglio particolarmente interessante è che nel corso del blitz nella casa dove l’attentatore si era rifugiato tre giorni fa - dopo averne cambiate diverse in questi quindici giorni di fuga - oltre a due armi da fuoco e 197 mila dollari sono stati sequestrati due droni.

Proprio il giorno dopo la strage, su HuffPost segnalavamo un allarme “dr...

È allarme droni. In Italia il terrore potrebbe arrivare dal cielo. La segnalazione specifica è arrivata dai servizi segreti israeliani. E parte da un paese del Mediterraneo. Lì sarebbero stati modificati dei droni in modo da renderli “armati”. In particolare adatti a trasportare dell’esplosivo. I dispositivi - piccoli e per questo capaci di sfuggire ai radar e ai divieti di sorvolo - sarebbero stati segnalati in ingresso nel nostro Paese, via mare dagli 007 del Mossad.

Di questo si è parlato nel corso della riunione del C.A.S.A., Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo di cui fanno parte i vertici operativi delle forze di polizia e dei servizi segreti, che si è riunito lunedì 2 gennaio al Viminale ed è stato presieduto dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, prima della sua partenza per Tunisia e Libia. Ultima tappa della missione del ministro domani è Malta, presidente di turno della Ue, ma da vent’anni divenuta una testa di ponte nel Mediterraneo sia in relazione al traffico d...

Venerdì 3 dicembre - a poche settimane dalle festività natalizie - EUROPOL ( l'agenzia europea di contrasto al crimine) è tornata  a lanciare l'allerta terrorismo islamico, mettendo in guardia su possibili attacchi dell'ISIS in Europa, secondo strategie già sperimentate in Siria e Iraq (anche con autobomba) .

Le stime di alcuni servizi di intelligence - riportate nell'ultima relazione del Centro antiterrorismo di EUROPOL (ECTC), pubblicata  questa settimana - indicano che sono già «diverse dozzine» i terroristi dell'ISIS pronti ad agire, nei Paesi dell'Unione. 

Inoltre si  stima è che siano circa cinquemila i combattenti  (Foreing fighters) partiti dal Vecchio Continente, e che almeno in parte potrebbero rientrare in Europa. 

Gli obiettivi preferiti: i cosiddetti `soft target´, luoghi affollati dove mietere il maggior numero di vittime, come è avvenuto a partire dall’attacco al Teatro Bataclan (Parigi, novembre 2015) o sul lungomare di Nizza (14 uglio 20...

December 1, 2016

L'identikit del terrorista di Daesh, dello Stato islamico (sia esso un emigrato mediorientale che un foreing fighters che sta abbandonando Siria o Iraq) , tracciato da Sergio Parente, direttore dell'AISI (il servizio segreto interno italiano) nel corso di un convegno di alto livello  sul "Terrorismo internazionale confessionale "che si è svolto a Roma è molto chiaro: non sono poveri disperati, non arrivano qui sui barconi, ma sono mercenari che non abitano nelle periferie e non frequentano moschee o luogo di culto. Un identikit che dà ragione a molte prese di posizione di Papa Francesco.

Ma per l'Italia adesso il rischio è molto elevato: «Penso che l'Italia possa essere teatro di pianificazioni terroristiche complesse, sul modello di quelle francesi o belghe. Con operativi addestrati, in qualche modo inviati dal Daesh e supportati da remoto».

Parente ha fatto una valutazione precisa che nasce dall’analisi di quello che sta accadendo, con il rientro in Europa di migliaia di Foreing...

September 11, 2016

Le battaglie, prima che sul campo, si perdono nella testa. E’ uno dei principi su cui si basa la “guerra psicologica”. Dai  tempi del  dono del leggendario cavallo ( che indusse in un tragico errore gli assediati di Troia), la storia è piena di esempi di  come questo tipo di guerra è altrettanto reale e  efficace di quella cruenta.

“Quando i terroristi islamici non sono islamici terroristi?” si è chiesto FrontPage magazine la scorsa settimana, dopo che  negli Stati Uniti si sono scatenate  polemiche, riprese da Fox News, per le proteste di un nutrito gruppo di mussulmani di New York , che non volevano che venga usata l’affermazione secondo la quale  l’11 settembre 2001, “diciannove  ‘terroristi islamici’ hanno compiuto una serie di attacchi coordinati contro gli Stati Uniti”.

La frase è scolpita su una lapide che è stata scoperta  a Owego, una piccola città vicino a New York,  sabato10 settembre, per onorare le vittime  dell’attentato, di cui pggi...

Dacca, Istambul, Bruxelles, Parigi, ormai gli attacchi indiscriminati di terroristi suicidi in Europa e nel mondo si estendono a macchia di leopardo, i morti si contano a centinaia mentre il numero dei feriti viaggia verso il migliaio.

I servizi di sicurezza europei hanno denominato questa nuova strategia di attacco dell' ISIS che è iniziata alla fine del 2015, "MUMBAI STYLE" .

 Chi l'ha definita così ? Un gruppo specifico antiterrorismo europeo contro l'ISIS , il FRN (First Reponse Network) con la partecipazione di 56 forze dei paesi dell'Unione e gli uomini dell'European Counter Terrorism Center (ECTC) di EUROPOL .

Ad esempio, si sono riuniti il 18 gennaio 2016 in Normandia a Le Hague, i risultati di quel incontro sono confluiti  in un Rapporto  pubblico in cui si mettono in guardia i governi europei da imminenti attacchi  appunto "MUMBAI STYLE" (come appunto avvenne  nella capitale indiana nel 2008) contro ...

Please reload

Altre  Sezioni
Tags
Please reload

Segui "Justout"
  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Twitter Social Icon

Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers!

    Like what you read? Donate now and help me provide fresh news and analysis for my readers   

© 2023 by "This Just In". Proudly created with Wix.com